La lingua della storiografia italiana delle origini

Dinamiche enunciative e testualità in alcune cronache volgari del Trecento toscano

Auteur(s) : Rustici Francesco

40,00 €

Prima che la grande stagione della storiografia moderna prenda l’avvio, il libro di storia è già una realtà letteraria consolidata, sebbene ancora multiforme. Nella Toscana del ’300, intorno alla straordinaria fioritura delle scritture in volgare, prospera una copiosa produzione cronachistica, nutrita dall’umana necessità del «fare memoria» e dalla padronanza diffusa e capillare di una lingua ormai matura.

Il lavoro analizza una parte di quelle testimonianze, indagando sul versante linguistico le fasi iniziali di sviluppo del genere storiografico. Si è in particolare interrogato il processo di costruzione di una scrittura orientata in senso storico, mettendo a sistema testi diversi nella ricerca di tratti formali comuni. Lo studio, che si è avvalso degli strumenti della linguistica testuale e dell’analisi del discorso, ha prestato particolare attenzione agli aspetti strutturali ed enunciativi dei testi, approfondendo fenomeni come la deissi e il discorso riportato, insieme agli esiti linguistici dei dispositivi narrativi, argomentativi e valutativi.

    Collection : Travaux de linguistique Romane - Lexicologie, onomastique et lexicographie

  • Année de publication 2020
  • ISBN 978-2-37276-034-8
  • Support Livre broché
  • Format 17 × 24
  • Numéro dans la collection 5
  • Nombre de pages 252

Introduzione

Capitolo I – La struttura delle cronache

Capitolo II – La deissi: forme e funzioni

Capitolo III – Il discorso riportato: forme e funzioni

Capitolo IV – Strutture della narrazione

Capitolo V – Strutture dell’argomentazione

Capitolo VI – Strutture della valutazione

Capitolo VII – Il sistema della guerra: sintassi, testualità ed elementi di discorso

Publishers

Collections