Le cacce reali nell 'Europa principi

Auteur(s) : Merlotti Andrea

35,50 €

Questo volume tratta delle cacce reali: una tipologia particolare di caccia, regolata da cerimoniali intrinsecamente

legati alla società di corte d'antico regime. In un lungo arco di storia, dall'alto Medioevo al Novecento, le cacce reali

hanno rappresentato, infatti, una messa in scena del potere monarchico e dei rituali ad esso connessi. Col

trascorrere dei secoli, le cacce reali divennero uno dei riti più celebri e celebrati delle corti di tutto il continente, una

vera e propria «art de la souveraineté», come hanno mostrato gli studi di Philippe Salvadori. I sovrani e principi

europei seppero usare anche politicamente la pratica delle cacce reali: esse ebbero, infatti, un ruolo importante

nella definizione e nel consolidamento dello Stato moderno. E ciò in forme che furono le stesse per sovrani sia

cattolici sia protestanti. Le grande dinastie imposero il proprio dominio anche ridisegnandolo il territorio con

splendide residenze di caccia, circondate di boschi di propria esclusiva pertinenza, e servite da un apposito sistema

di strade reali. Ciò aiuta a capire perché diverse di tali residenze siano poi divenute regge emblematiche non solo

delle corti degli stati monarchici, ma dello stesso progetto assolutista.

    Collection : La civilta delle corti

  • Publication 2019
  • ISBN 978-88-222-6417-6
  • Support Livre broché
  • Num. dans la collection 1
  • Nombre de pages 350

Editeurs

collections