Cola de Jennaro, "Della natura del cavallo e sua nascita" (Tunisi, 1479)

Edizione di un volgarizzamento dal Liber marescalcie di Giordano Ruffo

Editeur(s) : Montinaro Antonio

40,00 €

Il 18 febbraio del 1479 il maniscalco napoletano Cola de Jennaro, prigioniero del sovrano di Tunisi da ben diciotto anni, portava a compimento la trascrizione di un volgarizzamento italoromanzo dal Liber marescalcie di Giordano Ruffo, opera in latino del sec. XIII sull’allevamento e la cura del cavallo che godette di una notevole fortuna: di esso infatti conosciamo oggi non meno di 189 testimoni (173 manoscritti e 16 a stampa), in 8 varietà linguistiche differenti: latino, italoromanzo, francese, occitanico, catalano, galego, ebraico e tedesco. Il presente volume offre l’edizione con glossario del manoscritto Vat. lat. 10001 della Biblioteca Apostolica Vaticana, che tramanda la singolare redazione tunisina del trattato, finora inedita. Lo studio presenta l’autore e il contesto in cui operò e la tradizione del testo. Fornisce poi l’analisi del codice, ricostruendone la storia, e della scripta meridionale riconducibile al de Jennaro, rivelatrice tanto della sua dichiarata origine napoletana quanto di una volontà di neutralizzazione. Si aggiunge così un nuovo tassello al composito e frastagliato quadro della tradizione testuale del Liber marescalcie, gettando nel contempo luce su un interessante episodio della storia mediterranea dell’italoromanzo.

    Collection : Travaux de Linguistique romane – Philologie et édition de textes

  • Publication 2017
  • ISBN 978-2-37276-012-6
  • Support Livre broché
  • Num. dans la collection 5
  • Nombre de pages 324

• L’autore e il contesto

• Tradizione del testo

• Descrizione del manoscritto

• Analisi scrittologico (grafo-fonetica, morfologia)

• Studio lessicologico

• Edizione del testo

• Glossario

Editeurs

collections