Gli Statuti dei mazzieri pontifici del 1437 / The statutes of the papal mace-bearers in 1437

Documenti rari e curiosi dell'Archivio Segreto Vaticano

Editeur(s) : Pagano Sergio

20,00 €

Sorto probabilmente verso il secolo XII, il collegio dei servientes armorum (detto poi dei sergentes armorum e quindi dei mazzieri pontifici) era uno dei numerosi uffici o corpi di cui si componeva la corte papale e assunse maggiore rilevanza dal secolo XVI, iniziando il suo declino nella seconda metà del XIX secolo. Fu soppresso da Paolo VI nel 1968. Vengono qui pubblicati gli statuti più antichi del collegio dei mazzieri pontifici, redatti verso il 1436 e approvati a Bologna da Eugenio IV nel 1437. L'Archivio Segreto Vaticano conserva – all'interno del fondo Palazzo Apostolico – il manoscritto di tali statuti. Si tratta di un codice di pergamena, tipico per la bella scrittura e importante per la conoscenza del collegio dei mazzieri; un codice «vissuto» (si direbbe), visto che senza dubbio è servito per il prescritto giuramento delle reclute dei mazzieri dal secolo XV fino a Pio IX e forse anche oltre. Si propone qui l'edizione fotografica del manoscritto e la sua precisa trascrizione diplomatica, introdotte da un saggio storico sull'origine e l'evoluzione del collegio curiale.

The college of the servientes armorum (later called the sergentes armorum and then papal mace-bearers), one of the many offices or corps of the Papal Court, was probably established in the twelfth century. It became more important in the sixteenth century only to decline in the mid-nineteenth century. In 1968, the college was abolished by Pope Paul VI. The book contains the oldest statutes of the college of papal mace-bearers written around 1436 and approved in 1437 in Bologna by Pope Eugene IV. The manuscript of these statutes is housed in the Vatican Secret Archives as part of the Apostolic Palace collection. The parchment code, with its beautiful handwriting, provides us with important information about the college of mace-bearers. We could call it a “living” code, since it was certainly used during the swearing-in ceremony of the recruits from the end of the fifteenth century until the papacy of Pope Pius IX and perhaps even afterwards. This book presents a photographic version of the manuscript with an accurate “diplomatic” transcription of the text as well as a short introductory essay on the origins and history of the curial college.

    Collection : Gangemi

  • Publication 2007
  • ISBN 8849213697
  • Support Livre broché
  • Format 15 x 24
  • Num. dans la collection 11
  • Nombre de pages 112
  • Illustrations couleur

Editeurs

collections